Oscar del fumetto in Francia, Grand Prix cambia modalità votazione

By | gennaio 7, 2016
grand prix angouleme 2016 festival fumetto francia

Donne assenti al festival del fumetto in Francia Gran Prix, colleghi maschi si ritirano.Ecco cosa cambia oggi per i 3000 autori.

Dopo le polemiche scatenate negli ultimi giorni alla fiera di Angoulême e il boicotaggio da parte dei fumettisti maschi in solidarietà alle colleghe donne, l’organizzazione del Festival del Fumetto ha deciso di cancellare la lista dei 30 probabili vincitori maschi. Hanno proposto di inserire in tale lista i nomi di sei autrici donne ma la trovata non ha convinto tanto. Alla fine sono giunti alla conclusione di dare il via alle votazioni libere, 3000 autori possono votare e senza nomi di una lista. Non è ancora chiaro come si voterà ma seguiremmo la vicenda per informarvi. Il festival dei più importanti del settore quello del Fumetto in Francia , si tratta della fiera di Angoulême. La cosa più strana che ha indignato tutti è che nella lista non c’è neanche una fumettista donna. Ci si aspettavano le 140 auttrici per le votazioni ma alla fine non hanno voluto votare per protesta.

Gli organizzatori del Festival del fumetto in Francia , dopo le accuse hanno detto che : “Il festival ama le donne, ma non possiamo riscrivere la storia: ci sono poche donne nella storia dei fumetti. Allo stesso modo, se uno va al Louvre troverà che ci sono esposte pochissime artiste donne”.  Tutte le autrici si sono sentite discriminate e una loro portavoce dice : “ci schieriamo contro questa palese discriminazione (…) non è più tollerabile che autrici di fama, la cui carriera è riconosciuta da tutti e tutte, siano assenti dalle nomination del Grand Prix“.

Quest’anno il Festival del Fumetto in Francia vede anche la partecipazione di due autori fumettisti italiani: Lorenzo Mattotti e Milo Manara. Comunque sia tanti autori si sono tagliati fuori dalla gara per i premi contro questa discriminazione che non ha tanto senso.